DOVE TROVARCI:



Siamo presenti ogni martedì dalle 20.00 alle 22.00

Sala circoscrizionale del comune di Udine in via Santo Stefano 5
Per chi avesse bisogno di aiuto:
Lucio Vincenzo Tonelli - cell. 348 0909979
Edi Castellani - cell. 347 7142268
Serena Bossi - cell. 349 4325734
Rossana Mulattieri - cell. 388 4554321
Alessandra Viotto - cell. 347 4483812
L'ANGLAD è supportata anche dalla
presenza del dott. Franco D'Odorico, psicologo - cell. 335 6861035
email:
angladfvg@gmail.com
angladfvg@sanpatrignano.org



La storia di Lucio

Mai avrei pensato che mia figlia facesse uso di sostanze.
Attorno ai 15 anni aveva iniziato a disobbedire a me e mia moglie, a ribellarsi,ma pensavo fosse l’adolescenza. In fondo tutti i ragazzini fanno così, no? Avevo pure provato ad essere più accondiscendente,ad assecondarla nelle scelte, ma indipendentemente da quello facevo, secondo lei, sbagliavo. Finché a 18 anni non scappò di casa assieme a quel ragazzo più grande di lei che ci aveva presentato come una bravissima persona.  Peccato che scoprimmo che non era così.  Fu in quel momento che capimmo qual era il suo problema.
Per questo ho scelto di chiamare San Patrignano.
Non sapevo come mettere fine al dramma che stavamo vivendo e come riavere la nostra bambina. Al telefono ci dissero di rivolgerci all’associazione; distava 40 minuti da casa nostra, ma ci sarei andato in ginocchio pur di trovare aiuto. Scoprii di non essere il solo a vivere quell’angoscia e trovai chi poteva capire davvero il mio dolore.
Non fu semplice portare nostra figlia: al suo primo incontro, però, la scintilla.
Trovò chi parlava il suo linguaggio, chi aveva avuto una storia non troppo diversa dalla sua.
Si è fidata e lasciata convincere ad entrare in comunità. Quattro anni di fatica, sacrificio, crescita; ogni volta che andavamo a farle visita trovavamo un fiore sempre più bello ad aspettarci. Finché non è arrivato il momento per lei di riprendere la sua strada, le sue passioni, la sua famiglia, la sua vita.

Comunità San Patrignano

Comunità San Patrignano.
La Comunità di San Patrignano è il più importante centro antidroga d’Europa ed ospita oltre 1.300 ragazzi.
Dal 1978 ad oggi, San Patrignano ha accolto in forma totalmente gratuita, senza oneri né per le famiglie né per lo Stato, oltre 26.000 persone provenienti da centinaia di diverse nazioni, offrendo loro una casa, l’assistenza sanitaria e legale, la possibilità di studiare, di imparare un lavoro e reinserirsi pienamente nella società al termine del percorso di recupero.
Ogni ragazzo viene seguito passo dopo passo nel suo percorso di recupero, cercando di riportarlo a vivere una completa autonomia attraverso una costante assunzione di sempre più importanti responsabilità.
Secondo una ricerca effettuata dall’Università di Bologna, che ha monitorato un gruppo di ex ospiti della comunità a cinque anni dal loro reintegro nella società, il 72% dei ragazzi che terminano positivamente il percorso non ricadono nel problema della tossicodipendenza.
Oltre a questo, la Comunità è da tempo impegnata in progetti di prevenzione alle dipendenze, tanto che incontra oltre 50.000 studenti l’anno.